Notizie in evidenza

INTERESSE LEGALE

A partire al 1° gennaio 2016, il tasso legale è passato allo 0,2%.

NOVITÀ DALLA LEGGE DI STABILITÀ 2016

La recente legge di stabilità per l’anno 2016 ha introdotto numerose novità in materia fiscale. Di seguito sono elencate le più rilevanti. Per maggiori dettagli consultare l’apposito articolo nella sezione “archivio”.

NOVITÀ IN MATERIA DI REDDITO D’IMPRESA E LAVORO AUTONOMO

  • investimenti agevolati in beni strumentali nuovi
  • assegnazione agevolata di immobili ai soci
  • modifiche al regime sanzionatorio e in materia di accertamento
  • nuovo regime forfetario per ditte individuali e lavoratori autonomi
  • elimazione dell’Irap nel settore agricolo
  • rivalutazione terreni, quote sociali e beni d’impresa
  • incentivi alle assunzioni e detassazione premi produttività
  • obbligo del pos
  • compensazione crediti verso la Pubblica Amministrazione
  • novità in materia di note di variazione e riduzione Ires dal 2017

NOVITÀ NEL SETTORE IMMOBILIARE

  • eliminazione TASI prima casa
  • eliminazione IMU sugli imbullonati
  • proroga incentivi per le ristutturazioni edilizie e gli interventi di riqualificazione energetica
  • detrazione acquisto arredi per giovani coppie
  • leasing di fabbricati ad uso  abitativo
  • iva detraibile sugli acquisti di case di classe A e B
  • agevolazione IMU sugli immobili concessi in comodato gratuito a parenti entro il primo grado e sugli immobili locati con canone concordato
  • eliminazione IMU sui terreni per imprenditori e agricoltori professionali
  • ampliamento dell’esenzione IMU per i terreni situati nei comuni “montani”

ALTRE NOVITÀ

  • innalzamento limite utilizzo denaro contante
  • canone Rai in bolletta

NUOVO REGIME PENALE TRIBUTARIO

Dal 22 ottobre 2015 sono entrate in vigore delle modifiche al sistema penale tributario:

  • Innalzamento delle soglie di punibilità per gli omessi versamenti di IVA e ritenute certificate che passano rispettivamente da 50.000 a 250.000 euro per l’IVA e da 50.000 a 150.000 euro per le ritenute certificate;
  • Nuove fattispecie di reato riguardanti l’omessa presentazione della dichiarazione da parte del sostituto d’imposta (modello 770)  e l’indebita compensazione di  crediti inesistenti, qualora l’ammontare rispettivamente delle ritenute non versate e dell’indebita compesazione effettuata risulti superiore a 50.000 euro;
  • Non punibilità per i reati di omesso versamento e di indebita compensazione (eccetto che per crediti inesistenti) se il debito tributario viene estinto prima dell’apertura del procedimento.

 

fallimento.it

 

Notizie e approfondimenti sulla tassazione in Italia.